NUOVO VIDEO: SONO SOLO

Sono Solo è il brano finora più intenso di quelli del progetto Uno su Tre: più intenso musicalmente perché si sposta verso atmosfere più “inquietanti”, più “interiori" pur rimanendo pop rock, e più intenso liricamente, parlando di solitudine e dell’impossibilita di darsi un senso al di fuori della relazione sognata con una persona, relazione che al momento non c’è. Da segnalare la presenza alle chitarre di Marco Gardini e la produzione alle programmazioni dell’immancabile Davide Dalpiaz. - Marcello Semeraro

SONO SOLO

Regia: Nicola Cattani

Terzo pezzo del progetto "Uno su tre", un album in divenire che prevede la pubblicazione di un nuovo singolo ogni tre mesi.
“Sono Solo” è la canzone più intensa e magnetica dell’album “Uno su tre”, sia a livello musicale, dove a far da protagonista sono le atmosfere sonore intime e conturbanti che abbracciano un pop/rock che fa da centro nevralgico del pezzo; sia a livello di contenuti. Leit motiv della storia è infatti il concetto di solitudine derivato dall’impossibilità di costruire un senso di quello che si è al di fuori di una relazione platonica che, pur non esistendo concretamente, rappresenta l’unica fonte di gioia a cui aggrapparsi.

Credits > Regia: Nicola Cattani | Chitarre: Marco Gardini | Programmazioni: Davide Dalpiaz

GUARDA VIDEO 

Il video di Respiro nelle parole del Director Jorge Ricarte aka Logoferoz.com

“Respiro” rappresenta il momento catartico, il secondo in cui diciamo “basta”, la goccia che fa traboccare il vaso. La fine del tunnel.
Una galleria in uno scantinato, senza altri riferimenti. Senza sapere dove andare. Senza mete né destinazione. Un incubo. Il buco. In quella oscurità in cui eri caduto sai che non stai bene. Il tempo vola, tu lo sai e cerchi in ogni modo la forza per cambiare. Per tanto che tu possa cercare al di fuori l’unica forza possibile è dentro di te. Il tuo cuore batte ancora. Devi trovare dentro di te la forza e la determinazione.
Devi riuscire ad accendere una fiamma. Un fuoco che ti dia luce e calore. Ce l’hai, sai che ne sei capace. Prendi la decisione, Respiri. Sei vivo.
Nell’istante in cui si sale alla superficie del mare anche se ci sono onde c’è anche l’aria. Proprio quando stavi per respirare acqua appare il cielo. Sei riuscito ad arrivare in superficie. Ma è solo il primo passo, sei solo. Potresti annegare. Solo la tua forza interiore ti farà sopravvivere adesso.
Vorresti essere capace di volare, non ce la fai e la luna torna a sorgere. La notte è bella e pericolosa. un bosco dove ti potresti perdere nuovamente.
Sorgono i dubbi, la scala sale, la scala scende, ti può portare verso la luce o riportare nell’oscurità. La scelta è tua. Dipende da te, solo da te.
Hai deciso prendere la scala che sale. Sai che è la cosa giusta anche se sarà duro. Ti senti bene e torni a respirare. Prendere aria ti ha fatto benissimo, le luci si accendono, è il momento , sei pronto.
Ed esplodi. Bruci, liberandoti di tutto quello che ti faceva dubitare. Ora sei fuoco, vita e speranza, una fiamma che non consuma, al contrario nasce e rinasce di continuo sempre con più forza. Esausto respiri. Ora sei sereno. Riesci perfino a volare. E respiri.
Ora sei padrone di te stesso.

Jorge Ricarte

TUTTI I VIDEO

GUARDA TUTTI I VIDEO

CANTON VIDEO

Questa sezione raccoglie tutti i nostri video a partire dalle nostre origini nel '84 a Sanremo fino alla Reunion con il rifacimento di Sonnambulismo nel 2010 e ai video del nostro nuovo album ci saremo in promozione ora.

YouTube channel: 
CANTON2010VIDEO